Un pipistrello per cena? Ad Halloween tutto è possibile!

24 ottobre 2014



Brrrr.... Brividi di freddo e di paura mi attraversano tutta.
Stavolta ho davvero esagerato, riuscirò a prendere sonno questa notte?
Speriamo che i vostri bimbi non si impressionino oltre misura, con una creatura delle tenebre come questa nel piatto, tanto abominevole e terrificante! :)
Sì, lo so, non ci crede nessuno. Ma è pur sempre Halloween e dovevo pur fare un po' di scena!

Devo essere onesta. A parte gli aracnidi per i quali non nutro molta simpatia (ad eccezione di Dorothy e Penelope, le ragnette aracnofobiche che si spaventano a morte ogni volta che si guardano l'un l'altra, per non parlare poi di quando si vedono riflesse in uno specchio), io, sentendomi sotto sotto un po' strega,  adoro Halloween e tutto ciò che a questa ricorrenza normalmente si associa: gatti neri, bare, mummie, gufi, pipistrelli, zucche che diventano lanterne, mostri improbabili....tutto insomma, tutto.

Potevo quindi  tralasciare di omaggiarvi di una ricettina ad hoc, preparata con ingredienti semplici e genuini e presentata in modo tale da non lasciare indifferenti? Assolutamente no. Altra domanda retorica: cosa c'è di meglio di un pipistrello nel piatto, per coinvolgere i vostri bimbi nella straordinaria atmosfera del trick or treat statunitense, che ormai da alcuni anni ha travolto come uno tsunami pure noi da quest'altra parte dell'oceano? Poco o nulla, direi.
Quindi, con ben una settimana di anticipo sulla notte delle streghe, eccomi qui con una ricetta che se fossi in voi sfodererei per la cena del 31 Ottobre, tanto per far vedere che siete mamme moderne, ironiche, sul pezzo. Sbiancheranno tutti di paura, vedrete.

Ebbene, qui di seguito vi spiego passo per passo come fare:

Ingredienti per 3/4 pipistrelli:

250 gr di carne di vitello macinata
50 gr di ricotta fresca vaccina
2 cucchiai di polpa di zucca
2 fette di pancarrè private del bordo
qualche cucchiaio di latte
sale fino q.b.
poca farina 00
olio evo
opzionale: prezzemolo tritato 

per la presentazione:
1 carota
2 fette di melanzane
1 sottiletta
alcune olive nere

Tagliate la zucca a pezzetti e fatela cuocere in forno senza condimenti su una teglia ricoperta di carta forno, a 175° per una decina di minuti o comunque fino a quando si sarà ammorbidita. Quando sarà pronta, schiacciatela con i rebbi di una forchetta fino a ridurla in purea. Unitela alla trita di vitello, alla ricotta e al pancarrè che avrete precedentemente ammorbidito in qualche cucchiaio di latte; insaporite il tutto con un pizzico di sale fino e, opzionalmente, con poco prezzemolo tritato.
Create con l'impasto il "corpo" del vostro pipistrello, modellando due sezioni come quelle che vedete rappresentate in foto. Pulite la carota e ricavatene alcune rondelle oblunghe, che dividerete a metà per creare le orecchie.
Preriscaldate il forno a 170°. Infarinate il "corpo" del pipistrello e fatelo cuocere per 15/20 minuti su una teglia ricoperta di carta forno, spennellata con olio extra vergine di oliva.


Prendete le fette di melanzane, precedentemente spurgate della loro acqua. Utilizzate un coltello per tagliarle a zig zag per il lungo, così da ottenere due ali di pipistrello. (vedi foto, sotto). Grigliatele da ambo i lati e conditele con un pizzico di sale fino e poco olio extra vergine d'oliva.



Con un taglia biscotti rotondo ricavate da una sottiletta due piccoli cerchietti, che costituiranno gli occhi del vostro pipistrello; aiutandovi invece con un coltello, incidete due striscioline aguzze, che saranno i lunghi dentoni del simpatico animaletto. Ritagliate la punta di due olive nere che fungeranno da pupille, come abbiamo già fatto per altre preparazioni food4kids.
Incidete due piccole sezioni di carota in modo da ricavarne le zampette "artigliate", come vedete nella foto in alto.

Assemblate ora il tutto e...buon Halloween e buon appetito a tutti!

Un cheesecake salato... davvero Special

22 ottobre 2014



Su due piedi, d'istinto e senza averlo mai provato, sembra davvero difficile pensare che mozzarella, pomodoro e muesli possano creare un'armonia di gusto tanto gradevole.
E se non lo avessi provato di persona, posso assicurarvi che non ci avrei creduto nemmeno io.

La felice scoperta risale alla fine di settembre, in occasione di un brunch davvero speciale organizzato per noi da Kellogg, che ha accolto me ed altri colleghi blogger nel suggestivo appartamento Lago di via Brera a Milano. Ad attenderci, un meraviglioso tavolo imbandito, un'atmosfera deliziosamente bucolica e le ricette creative del giovane e talentuoso chef  Diego Bongiovanni, che ha creato ad hoc per l'occasione ricette sfiziose, sia dolci che salate, a base di crunchy muesli.

Lo sapevate che...

Il muesli può rappresentare un fantastico ripieno per tartufi croccanti al cioccolato? O ancora, l'ingrediente segreto per panini speciali? E di nuovo, una golosa quanto imprevedibile farcitura per petti di pollo? E ci si potrebbe sbizzarrire quasi all'infinito, perchè fantasia e creatività hanno solo i limiti che noi stessi ci poniamo.

Tra tante preparazioni deliziose, questa è quella che mi ha sorpreso di più. Ed è per questo che l'ho ricreata a casa, per piacere mio e per dovere di condivisione. Di che si tratta? Di quello che è stato soprannominato il "Diversamente Special Cheesekake salato", che richiede per la sua preparazione Kellogg Special K crunchy muesli, più croccante e meno dolce dei muesli tradizionali.

Ecco cosa vi servirà e come si prepara.

Cheesecake salato
70 gr di crunchy Muesli
10 gr di burro
200 gr di ricotta
125 gr di mozzarella di bufala
30 gr di basilico fresco
pomodorini pachino
20 gr di pinoli
noce moscata
origano q.b.
olio extra vergine d'oliva


Scaldate una padella, mettete il burro e spadellate il crunchy muesli per qualche istante. Ora mettetelo sul fondo di un bicchiere. 
A parte, tritate finemente la mozzarella di bufala e mettetela in una ciotola, Unitevi la ricotta e mescolate delicatamente con una spatola. Tritate il basilico, unitelo, condite con un filo di olio extra vergine di oliva e sale quanto basta. Distribuite il crunchy muesli sul fondo di bicchieri trasparenti. 
Porzionate il composto di mozzarella e ricotta sopra il muesli.

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà, privateli dei semini e asciugateli con carta assorbente. Cuoceteli in forno con sale e origano per una ventina di minuti a 140°.
Fateli raffreddare, quindi utilizzateli per decorare il vostro cheesekake scomposto, insieme a foglioline di basilico e pinoli. 


Tartellette feta e olive con roselline di pancetta

19 ottobre 2014



Eccomi qui: rientrata oggi dalla bellissima isola di Ischia, dove ho trascorso il weekend insieme a Malvarosa Edizioni per festeggiare la vittoria ai Food Blog Awards 2014 nella categoria Baby Food.
Gioia, grande gioia. E pure una gran bella soddisfazione, non fosse che per un "piccolo, insignificante dettaglio": una terrificante influenza gastrica mi ha colto proprio durante i giorni del soggiorno, impedendomi di godere di tutte le straordinarie prelibatezze che i vincitori per le altre categorie hanno avuto l'opportunità di assaggiare insieme ad organizzatori e membri della giuria.
Che dire, una gran fortuna, la mia. Qualcuno deve aver deciso - senza interpellarmi - che dovevo tornare a casa con un paio di taglie in meno piuttosto che con qualche chilo in più, quando io avrei preferito abbandonarmi a laute mangiate come se non ci fosse un domani.
Sarà per la prossima volta, disse a denti stretti, fingendo nonchalance e sportività.

Fatta questa premessa, che ben vale a descrivere l'umore plumbeo dettato dalla contingenza, passo a descrivervi una ricettina preparata qualche giorno fa, che ha deliziato tanto il palato della sottoscritta (ai tempi ancora in perfetta salute) quanto quello del fidanzato, che non è certo tipo da snobbare le invenzioni culinarie della fidanzata, specie se sostenute dalla presenza di affettati di ottima qualità come la pancetta piacentina DOP del Salumificio Peveri, che ci ha subito conquistati.


Tartellette di feta e olive verdi con roselline di pancetta piacentina DOP

Ingredienti per 7/8 tartellette
1 rotolo di pasta brisee
100 gr circa di feta in salamoia
4 olive verdi denocciolate
poco latte 
8 fettine di pancetta piancentina DOP

Ritagliate dal rotolo di pasta brisee alcuni dischetti di 8,5 - 9 cm di diametro.
Sistemateli all'interno di formine metalliche per tartellette e fate cuocere in forno ventilato già caldo a 170° per circa 10 minuti. 
Fate raffreddare e sformate.

Mescolate la feta con le olive verdi tagliate a pezzetti ed unitevi qualche cucchiaio di latte, in modo da ottenere una crema. 
Distribuite la crema all'interno delle tartellette e finite di guarnire con fettine di pancetta arrotolate.


L'orsetto...zuccone!

05 ottobre 2014



In questa domenica un po' piatta, in cui di faccende da sbrigare in casa ce ne sarebbero almeno un milione (basti pensare alla pila di indumenti da stirare...Oh mio Dio, meno male che accatasto tutto in un armadietto in salotto, così occhio non vede e cuore non duole!) ma a scarseggiare è la voglia di farle, io ho pensato bene di prendere tempo, trastullandomi in cucina.
Insieme ad un po' di zucca.
Non so cosa succeda in casa vostra in questa stagione, ma in autunno la zucca a casa mia non manca praticamente mai.
Ci preparo di tutto: antipasti, zuppe, risotti, pastasciutte, secondi, contorni, dolci... La considero una delle verdure più versatili dell'orto (oltre ad essere una miniera di salute) e mi regala sempre tante belle soddisfazioni. Ricchissima di vitamine e povera di grassi, alleata contro infezioni e disturbi gastrici... la zucca merita di entrare a pieno titolo nella dieta dei più piccoli!
Basta un poco di zucca e la pillola va giù... Ah, non era così, eh?
Lasciamoglielo credere, all'Orsetto Zuccone, che è afflitto dalle sue solite manie di protagonismo. 
Zuccone del resto fa sempre di testa sua. 
E' un gran giocherellone, monello, disubbidiente, ma davvero simpatico; e dalla sua si può dire che è un tipo talmente delizioso, da risultare davvero irresistibile!

Qui di seguito vi spiego come fare...per presentarlo ai vostri bambini.


Crema alla "zuccone"
Ingredienti per 4 piccoli golosi

300 gr di zucca mantovana a pezzetti
1 rametto di rosmarino
olio extra vergine di oliva
1 bicchiere di brodo vegetale
30 gr di ricotta (per mantecare e per la decorazione)
1 oliva nera
pan carrè

Fate cuocere la zucca in pentola a pressione per una decina di minuti, fino a quando si sarà ammorbidita ma senza disfarsi. 
Scolatela per bene e fatela rosolare per alcuni minuti in un wok o in una padella capiente con poco olio evo ed un rametto di rosmarino. Togliete il rosmarino ed aggiungete il brodo caldo. Lasciate cuocere sul fuoco basso per altri 5 minuti. Frullate e mescolate ai 2/3 della ricotta. Usate la ricotta avanzata per creare gli occhi e il naso del vostro orsetto, insieme all'oliva nera. Se fosse necessario, aggiungete un pizzico di sale fino.
Servite in ciotole individuali, con cerchietti di pan carrè a far da orecchie. Buon appetito!

Chi lo vuole un bel nido goloso?

30 settembre 2014


"Oh, oh! Mamma pesante, ramo puff!"
Spiritoso, eh, l'uccellino. Prendere in giro in questo modo una dolce mamma premurosa solo a causa di un piccolo "incidente di percorso".

Che poi, problemi con la forza di gravità a parte, una mamma più buona di così è quasi impossibile da trovare!

Giochiamo a nascondino 
Molte mamme mi chiedono di suggerire loro qualche ricetta sfiziosa che contenga verdura, seppur adeguatamente mimetizzata. Il tutto, per evitare scene, capricci, piagnistei, scioperi della fame, musi lunghi, ripicche.

Ed ecco che io, sensibile all'argomento, prontamente intervengo con un burger speciale preparato con petto di pollo alla griglia, ricotta fresca e verdure. Un secondo piatto sano e nutriente che piace a tutti, anche agli adulti (vedi fidanzato qui a casa, che non ha certo fatto complimenti, anzi!).



Ingredienti per 4 mini-burger:

2 patate
1/2 petto di pollo
50 gr di ceci lessati
sale fino q.b.
100 gr di ricotta vaccina fresca
una manciata di carote julienne (oppure di zucchine, sempre alla julienne, precedentemente saltate in padella con poco olio evo)
1 cucchiai di pangrattato
poca farina

Cuocete il petto di pollo alla griglia. Una volta pronto, tagliatelo a pezzetti molto piccoli.
Fate bollire le patate; una volta pronte, schiacciatele con lo schiacciapatate per ricavarne una purea.
Mescolate alla purea di patate il pollo sminuzzato, i ceci bolliti che avrete schiacciato con una forchetta, la ricotta, un pizzico di sale e il pangrattato.
Create quattro palline aiutandovi con le mani e poi schiacciatele leggermente verso il basso, così da ricavarne i vostri mini burger. Infarinateli leggermente su ogni lato e accomodateli su una teglia ricoperta di carta forno, unta con poco olio. Cuoceteli in forno già caldo a 170° per 6/8 minuti per lato.

Per la composizione, si serviranno anche:
dell'insalata verde (es. valeriana)
1 uovo sodo
grissini
olive nere
una piccola zucchina verde
1 carota

Tagliate l'uovo sodo a metà per il lungo: costituirà il corpo dei vostri uccellini. Create il becco aperto con fili di carotine julienne, le alucce con pezzetti di zucchina, gli occhi con rondelle di zucchina e di olive. Create i rami utilizzando i grissini e le foglie di insalata e servitevi di ulteriori carotine alla julienne per realizzare il nido.

Utilizzate rondelle oblunghe di carote per creare le alucce della mamma-uccellino, un triangolino della stessa verdura per il becco, fili di carote julienne per il ciuffo e per le zampette. Anche in questo caso, utilizzate rondelle di zucchine e di olive nere per gli occhi.
Ed ecco che il vostro piattino è pronto per essere degustato: buon appetito!